1° Novembre 2021

È l’inizio di un nuovo giorno. L’inizio di una nuova settimana. L’inizio di un nuovo mese… ma un nuovo inizio conta poco se tu sei sempre quello di ieri e del giorno prima. Dovremmo sentirci motivati in un giorno così, dovremmo sentirci diversi. Dopotutto quante volte abbiamo detto di “cominciare da lunedì”? Di “cominciare dal mese prossimo”? Di “cominciare dal primo”? Di “cominciare dall’inverno”? Solo io non so quante volte l’ho pensato e quante volte l’ho sentito dire. Così tante volte che quasi giurerei: che per una buona percentuale di noi questo è il giorno perfetto! Dove la trovi un’altra combinazione così? Quando lo trovi un altro momento in cui così tanti pianeti si allineano esattamente allo stesso punto? Di lunedì, poi! Andiamo! Oggi è perfetto. Oggi è la perfezione…  già. La perfezione. Se solo il tempo esistesse… se solo davvero fosse il tempo a cambiare le cose e non noi. Se solo questi pianeti allineati bastassero… ma qui nulla cambia se non cambi tu. Qui nessuno comincia quella dieta, qui nessuno ti iscrive in palestra, qui nessuno ti fa chiamare tuo padre o tuo figlia, qui nessuno ti fa cercare lavoro, qui nessuno ti fa cominciare quel libro o quell’idea, qui nessuno ti mette il sorriso in faccia, qui nessuno ti alza da terra, qui nessuno ti dà una mano, qui nessuno ti uccide, qui nessuno ti sorride, qui nessuno se ne fotte, qui nessuno ti vede, qui nessuno ti sente, qui nessuno ti sfiora, qui nessuno ti accarezza, qui nessuno ti salva se prima non lo fai tu… Aivoglia di aspettare lunedì o il primo del mese o l’inverno o la primavera…

Questo prima lo capiamo e prima ci salviamo.

È l’inizio di un nuovo giorno, l’inizio di una nuova settimana, l’inizio di un nuovo mese… e io qui attorno vedo solo vecchie facce, vecchi sguardi. Vecchi occhi tristi e bocche che si lamentano perché è lunedì. Perché un altro mese è passato. Perché fa freddo. Perché un’altra settimana d’inferno sta cominciando a lavoro. Perché la metro è piena. Perché la legge sui motorini è cambiata. Perché hanno sonno… perché hanno sonno… la gente si lamenta perché ha sonno. Una vita abbiamo e dovremmo gioire per ogni secondo in cui siamo svegli e invece ci lamentiamo perché dopo dieci ore a letto ancora abbiamo sonno. Io non capisco. Sarà che non sono di qui, sarà che non sono di questo pianeta…

ma per fortuna oggi sono tutti allineati e posso vedere il mio tra questi colori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...