9 Maggio 2022 – Credi Sia Facile?

Diario Aperto - Paolo Cuciniello - Storie e Riflessioni


Alle volte dimentichiamo che le persone che incontriamo potrebbero trovarsi in diversi capitoli della loro vita in quel momento. Diversi capitoli rispetto ai nostri, diversi capitoli rispetto agli altri. Vediamo qualcuno a terra e assumiamo che quella persona sia così; debole e senza voglia di rialzarsi. Vediamo qualcuno ricco e spocchioso e crediamo che ricco e spocchioso quella persona ci sia nata. Vediamo qualcuno in difficoltà e in cerca di aiuto e pensiamo che quella persona voglia approfittarsi della bontà degli altri, della bontà degli altri per chiedere senza dare nulla in cambio. È normale. Proiettiamo sugli altri il risultato delle nostre esperienze passate. Il cervello fa due più due e presume la somma faccia quattro… ma non sempre è così. Ci pensavo ieri mentre cercando di cambiare il corso della giornata da negativo a positivo qualcuno ha presunto che per me fosse facile perché sono fortunato. Che per me fosse facile perché le cose mi vengono da sole. Che per me fosse facile perché posso. 

Certo, sono fortunato. Certo, le cose mi vengono da sole. Certo, che posso. Ma non perché la fortuna, o le cose che mi vengono da sole, o il potere, decidono di venire a me da un giorno all’altro. Lo faccio sembrare facile ma non lo è. Lo faccio sembrare facile ma per farlo ho due lavori e dormo cinque ore a notte. Lo faccio sembrare facile ma per farlo mi sveglio alle 4.30 da quando sono nato. Lo faccio sembrare facile ma sono lontano da casa da quindici anni. Lo faccio sembrare facile ma non festeggio il mio compleanno coi miei genitori da un decennio. Lo faccio sembrare facile ma non ricordo l’ultima volta che ho abbracciato mia madre. Lo faccio sembrare facile ma non festeggio la notte coi porci se al mattino voglio volare con le aquile. Lo faccio sembrare facile, eppure se festeggio la notte, al mattino mi alzo e non piango. Lo faccio sembrare facile ma ogni giorno faccio più di quel che devo. Lo faccio sembrare facile ma se c’è da finire un lavoro non mi fermo finché non è fatto. Lo faccio sembrare facile ma mi alleno due volte al giorno trovando il tempo. Lo faccio sembrare facile ma non mi dimentico che ho una moglie. Lo faccio sembrare facile ma non mi dimentico che ho degli amici. Lo faccio sembrare facile ma non mi dimentico che ho degli hobby. Lo faccio sembrare facile ma non mi dimentico che ho una vita. Lo faccio sembrare facile ma non lo è. Lo faccio sembrare facile ma ora scrivendone e parlandone “ad alta voce” mi viene da sorridere perché in fondo, forse, lo è. Perché in fondo, forse, se mi lamentassi, diventerei come loro… ed io non sono come loro. Per cui sì, hai ragione; Per me è facile perché sono fortunato, per me è facile perché le cose mi vengono da sole, per me è facile perché posso.

E tu? Credi sia facile?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...