16 Ottobre 2021

Diario Aperto - Paolo Cuciniello - Storie e Riflessioni

Di recente sono venuto a conoscenza di una bellissima storia che ho riutilizzato proprio ieri; anzi, pensandoci bene non conosco la storia ma la mia versione di essa. La storia è quella delle foglie. Di come colleghiamo la caduta delle foglie in autunno con la morte e con qualcosa di “grigio” e triste. Invece la storia la racconta diversamente. Perché le foglie è vero che cadono in autunno, ma mica si fermano! Loro continuano, continuano il loro percorso, il loro viaggio. Volando nelle strade, tra i bambini e le macchine, insieme con il soffiare del vento.

Ho trovato questa storia molto poetica ed ora ci stavo ripensando. Non che da dove sia adesso possa vedere alcun albero, in effetti. Sono di fronte a un muro bianco. Quasi al buio quando mi ci sono seduto ma da poco la luce del sole ha cominciato ad illuminare il mondo, ed ora la mia ombra comincia a farsi vedere sulla parete, ora dipinta di oro e di nero. Ed è buffo perché le grucce dei panni che ci sono fuori appese, lasciano su questo muro dipinto anche l’ombra di qualcosa che potrebbe somigliare a un ramo, con le sue foglie, dietro di me. E la mia ombra una foglia caduta da quel ramo, che ora continuerà il suo viaggio.

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...